lunedì 17 luglio 2017

Maria Ha letto per noi "L'avvento del Lupo" di Barbara Repetto



TITOLO: L'avvento del lupo
AUTRICE: Barbara Repetto
GENERE: Fantasy
PAGINE: 227





TRAMA

La Terra del Vespro è in guerra da anni, e la guerra non risparmia nessuno. Cederik dovrà purtroppo fare i conti con questa dura realtà, ritrovandosi a soli tredici anni catapultato in un mondo estraneo e violento, privato dei suoi cari e dei suoi beni, senza alcun tipo di speranza per il futuro. Malgrado la nuova condizione d’impotenza, il giovane protagonista non si darà per vinto: accanto al suo padrone e maestro ser. Nemo riconoscerà lo spirito del guerriero che è in lui, e con determinazione e coraggio forgerà un nuovo destino.



RECENSIONE
Non ho letto moltissimi fantasy, ma devo ammettere che il genere mi piace, mi incuriosisce, ed è stato piacevole scoprire l'opera di questa scrittrice.
Primo romanzo fantasy di una scrittrice italiana, è questo mi ha sopresa e anche resa felice, fa parte di una trilogia "L'alba di un nuovo giorno" che a sua volta è parte di una saga "Il ciclo dei guerrieri del sole". Il racconto è ambientato in un tempo lontano, nella Terra del Vespro, epoca di draghi e cavalieri, di spade e imponenti destrieri. In questo romanzo vediamo svolgersi  le vicende e il lungo viaggio di Ser Nemo, nobile cavaliere, e del suo servitore Cederik, giovane di buona famiglia caduto in disgrazia, in questo viaggio impareremo a conoscere i personaggi e scoprire le loro storie, pensieri e sentimenti.
Il romanzo è ben scritto, scorrevole e piacevole da leggere, con una buona descrizione dei personaggi, delle ambientazioni, dei sentimenti e degli eventi, facendoti appassionare e affezionare ai protagonisti, già dai primi capitoli. E' stato bello viaggiare con la fantasia, cercare di immaginare quei luoghi magici e quel cavaliere impavido e il suo magnifico destriero, per non parlare della crescita del ragazzo debole e impaurito, che cercava la morte come sollievo, mentre poi cresce, diventa forte e finalmente riconosce la propria forza grazie al suo maestro, l'impavido Ser Nemo.
Ve lo consiglio, piacevole lettura, ma soprattutto vi invoglierà a leggere il seguito e a voler scoprire sempre qualcosa in più.
A Presto Maria Marano
               

Nessun commento: