giovedì 17 agosto 2017

Prossimamente dalla penna di Deborah Fasola....




Titolo: Inevitabile follia
Autore:  Deborah Fasola
Serie: Autoconclusivo – No serie
Data di uscita: 1 settembre 2017
Genere: Contemporary romance
Editore: Self Publishing
Numero pagine: 292
Formati: Ebook e Cartaceo
Prezzo: 0,99 Ebook – 8€ cartaceo








Sinossi  

Ho paura di lui, ma lo desidero con tutta me stessa.
La voglio come non ho mai desiderato nessun’altra, ma la odio con tutto il cuore.
Lui è paura e pericolo.
Lei innocenza e peccato.
Lui non sarà mai mio.
Lei mi appartiene.
Lydia Gale sogna il lusso e la fama così, quando si trasferisce a Los Angeles, decide di scendere a patti con se stessa diventando la finta fidanzata di un noto attore di Hollywood.
Quando le attenzioni da parte di lui vengono a mancare, Lydia lo minaccia di rivelare il loro segreto alla stampa, macchiando la sua immagine pubblica con uno scandalo di dimensioni inimmaginabili.

Viene così mandata a una festa, in rappresentanza del fidanzato, e sarà proprio lì che incontrerà Max, un uomo tanto attraente quanto pericoloso, che la salverà da quella folle notte rendendola indimenticabile.
Max entrerà con la forza nella vita di Lydia e più lei tenterà di scappare da quella situazione pericolosa, più si ritroverà coinvolta, sentendosi per qualche strana ragione attratta da quel mondo assurdo e sregolato.
Max e Lydia impareranno a conoscersi e a curare i loro vuoti interiori, ma più di ogni altra cosa impareranno ad amare.
 Un sociopatico.
Una ragazza ambiziosa.
Un crimine.
Un circolo vizioso fatto di bugie.
E un solo sogno d’amore.

L'autrice....
Nata a Vercelli nel 1978 e laureata in Scienze dell’Educazione, ha operato nel sociale prima di dedicarsi completamente al mondo della scrittura. È editor freelance e articolista. Autrice poliedrica di romanzi di vari generi letterari, ha poi trovato nella commedia romantica e ironica la sua dimensione. Ama la sua famiglia, i libri e i sogni sopra ogni cosa.

Un piccolo articolo e infine il video della mia passeggiata alla mostra....

PRESENTATA A MILANO LA PRIMA MONDIALE DELLA NUOVA MOSTRA DI STEVE MCCURRY DAL TITOLO "LEGGERE"

Il noto photoreporter statunitense presenta a Brescia,

nell'ambito del BRESCIA PHOTO FESTIVAL,

il suo nuovo lavoro in prima mondiale

"LEGGERE" 


 

In occasione di Brescia Photo Festival 2017, in prima mondiale, Santa Giulia propone Steve McCurry. Leggere.

La mostra, curata da Biba Giacchetti e, per i contributi letterari, da Roberto Cotroneo, è collegata alla fortunata serie di immagini che McCurry ha riunito in un magnifico volume, che è anche un best seller del settore a livello mondiale.

Ma quelle che compaiono in quella pubblicazione saranno solo alcune delle foto che popoleranno la più ampia mostra che il noto fotoreporter statunitense proporrà a Brescia. Steve McCurry.

Leggere è un’imperdibile produzione di Fondazione Brescia Musei e Civita Mostre, realizzata in collaborazione con SudEst57 e con un progetto di allestimento dello scenografo Peter Bottazzi.

L’inedita selezione di fotografie proposta nella grande mostra bresciana vuole costituire anche un omaggio di McCurry al grande fotografo ungherese André Kertész.

La rassegna allestita negli spazi del Complesso di Santa Giulia, presenta circa 70 fotografie che ritraggono persone da tutto il mondo assorbite nell'atto intimo e universale del leggere. Le persone sono catturate dall'obiettivo di McCurry che svela il potere insito in questa azione, la sua capacità di trasportare le persone in mondi immaginati, nei ricordi, nel presente, nel passato e nel futuro e nella mente dell'uomo.


Dai luoghi di preghiera in Turchia, alle strade dei mercati in Italia, dai rumori dell’India ai silenzi dell’Asia orientale, dall’Afghanistan all’Italia, dall’Africa agli Stati Uniti:

immagini vibranti e colorate
documentano i momenti di quiete durante il quale le persone si immergono nei libri, nei giornali, nelle riviste.

Giovani o anziani, ricchi o poveri, religiosi o laici: per chiunque e dovunque c’è un momento per la lettura.

Le fotografie che rendono omaggio alla parola scritta saranno accompagnate da una serie di citazioni di brani letterari scelti da Roberto Cotroneo, che costituiranno una sorta di percorso parallelo, un contrappunto di parole dedicate alla lettura che affiancheranno gli scatti di McCurry per coinvolgere ulteriormente il visitatore.
Una sezione conclusiva presenterà i libri pubblicati in questi anni con le foto di Steve McCurry, anche quelli che sono oggi introvabili, accanto alle foto originali che sono state scelte dal fotografo per le copertine e che sono spesso le icone che lo hanno reso celebre in tutto il mondo.
Immagini e parole saranno inserite in un allestimento progettato da Peter Bottazzi, che inviterà il visitatore a ritrovare un rapporto intimo e diretto con la lettura, ma anche con le immagini di Steve McCurry che la rappresentano.

Le mostre monografiche dedicate a Steve McCurry, organizzate in Italia da Civita con la collaborazione di SudEst57 hanno registrato in questi anni una straordinaria partecipazione di pubblico, raggiungendo di recente l’eccezionale risultato di un milione di visitatori: un pubblico davvero ampio ed eterogeneo, costituito in larga misura di giovani e giovanissimi.

Steve McCurry è un punto di riferimento per questo pubblico,
che nelle sue fotografie riconosce un modo di guardare al nostro tempo.
Con questa nuova mostra Steve McCurry presenta per la prima volta selezione inedita delle sue foto che, sul filo della tematica universale della lettura, attraversa oltre trent'anni della sua eccezionale carriera.

Eccovi il video della mia passeggiata a questa mostra ....


video


Venite ad immergervi con me in un mondo fatto di re, regine, complotti e segreti e tanto tantissimo mistero.............

TITOLO: Fracture
AUTRICE: Barbara Bolzan
GENERE: Distopico
PAGINE: 341
                                                        


L'infedele - di Mèlodie Morel

TITOLO: L'infedele
AUTRICE: Mèlodie Morel
GENERE: New Adult
PAGINE: 71

                                   

lunedì 14 agosto 2017

Buon inizio settimana! Apriamo la giornata con la rubrica "Musica e parole" di Katia

"La musica è il genere di arte perfetto. La musica non può mai rivelare il suo segreto più nascosto."
                                                                    Oscar Wilde